Allestimenti creativi e futuri sposi: il secondo Wedding Mystery Tour

L’idea di organizzare il Wedding Mystery Tour è nata più di un anno fa dal desiderio di creare qualcosa di originale e unico per le coppie interessate a sposarsi a Cascina Farisengo o in cerca di una location per matrimoni vicino aa Cremona. Un modo diverso dal solito per raccontare chi siamo, per far conoscere angoli nascosti della location e dare vita a idee nuove e ad allestimenti creativi. E, allo stesso modo, anche un modo per conoscere più da vicino i futuri sposi, i loro sogni, i loro desideri…

Con Anna del socialmysterytour abbiamo quindi creato un format un po’ speciale: un itinerario (Tour) un po’ misterioso e a sorpresa (per questo Mystery) all’interno della Cascina con tanti piccoli allestimenti dedicati agli sposi (Wedding). Per stupire, coinvolgere, emozionare… E al termine un bel the caldo e una merenda per scaldare gli animi, vista anche la stagione invernale.

Ecco quali sono state le tappe del secondo Wedding Mystery Tour di Cascina Farisengo (1 dicembre 2019):

1. Ritrovo nella Hall dell’agriturismo

All’arrivo delle coppie, un breve momento per conoscersi e spiegare cosa sarebbe successo nelle due ore successive.

2. Allestimenti creativi nella vecchia porcilaia

La vecchia porcilaia di Cascina Farisengo è un luogo un po’ particolare e si presta davvero a moltissimi usi. Può trasformarsi in uno spazio fisico per il tableau de mariage, in cui ogni porta diventa un tavolo di invitati o in cui vengono sospesi elementi dall’alto come se ci si ritrovasse in un’ambiente totalmente separato dal resto. Può anche ospitare allestimenti creativi e originali, diventando un angolo photobooth con mobili e salottini vintage o ospitndo la zona della confettata.

In occasione del Wedding Mystery Tour, abbiamo pensato di offrire qualche idea e spunto per possibili tableau de mariage utilizzando oggetti insoliti ma dal forte significato simbolico, come le chiavi antiche o le lanterne o comunque oggetti che potessero richiamare la vita in cascina. Oltre a ciò, abbiamo utilizzato anche cornici e tanto verde, portando un po’ di giardino nella stanza.

3. La slitta diventa un photobooth

La Cascina ha un’ampia collezione di carrozze d’epoca dell’800. Per l’ambientazione invernale, abbiamo pensato di utilizzare la bella slitta di famiglia per giocare un po’ con i nostri sposi. La slitta si è trasformata in un photobooth insolito per una foto ricordo della giornata.

4. Una questione di luci e atmosfere

Qui abbiamo ricreato un angolo per il guestbook in cui poter lasciare anche solo una frase o un commento. A fianco, abbiamo posizionato un esempio di tableau de mariage e delle ante trasformate in un arco ad effetto…
Nel frattempo, fuori sono state accese le luci e le catenarie sotto al portico per regalare ancora più atmosfera.

5. Le sale delle meraviglie nella casa padronale

Un momento di pura magia è stato quello di ritrovarsi nello scalone della casa padronale, in un’area solitamente non utilizzata. Lo scalone era vestito di edera e verde e vedere in cima una cassettiera illuminata solo da candele è stato ad effetto! La cassettiera è stata usata per la confettata: in ogni cassetto un tipo diverso!

Entrare al primo piano della casa padronale ha anche permesso di accedere a sale solitamente chiuse al pubblico dove sono contenuti un gran numero di oggetti curiosi, come il bel cavallo di legno situato al centro. Queste stanze vengono chiamate wunderkammer o stanze delle meraviglie, anche dette stanze delle carabattole…

6. La limonaia con allestimenti creativi per ogni stagione

Il tour si è concluso nella limonaia affacciata al giardino di Cascina Farisengo.
Qui la sorpresa più bella era rappresentata dalle lucine appese e dalle tazze e teiere che scendevano dall’alto, immerse nella siepe e nella bellezza del giardino.
Si trovavano anche uno specchio con scritto Mr & Mrs e il triciclo/carretto dei gelati che questa volta portava come merenda una buona torta fatta in casa e il the bollente.

7. Giochiamo con i futuri sposi

Nella giornata, abbiamo anche voluto giocare con i ragazzi che erano con noi. All’arrivo, ogni coppia ha ricevuto la fotografia di un oggetto curioso che si trovava in cascina. Un oggetto appartenuto al passato, alla civiltà contadina… chi ha indovinato ha ricevuto in regalo un vasetto di mostarda di Farisengo.
L’altro gioco consisteva nello scegliere una foglia con una frase che li aveva colpiti e regalarla alla propria dolce metà

Noi ci siamo divertite a pensare, cercare ispirazioni e creare qualcosa di unico e originale. E pensiamo che i nostri sposi si siano divertiti altrettanto!
Se volete saperne di più, contattateci!